Estrattore di succo a freddo - Centrifuga - spremiagrumi

Estrattore di succo – Centrifuga – spremiagrumi

Estrattore di succo a freddo - Centrifuga - spremiagrumiIn tutte le diete ed i regimi alimentari salutari, volti quindi al miglioramento dello stato di salute, è fortemente raccomandato il consumo frequente di frutta e verdura in modo da garantire un apporto adeguato di vitamine e sali minerali.

Uno dei migliori modi per assumere i giusti quantitativi di frutta e verdura è certamente preparare delle centrifughe o dei succhi, un modo velocissimo e davvero gustoso di mantenere un’alimentazione sana.

Estrattoriecentrifughe.com è  il sito di riferimento, numero uno in Italia, per chiunque voglia informarsi al meglio su qualsiasi elettrodomestico che produca succhi di frutta e verdura.

In questa pagina descriveremo i 3 principali elettrodomestici per capire come funzionano, le principali differenze e le caratteristiche e descrivendo i modelli più venduti ed i più economici.

Puoi approfondire consultando le nostre guide all’acquisto:

 

Scegliere l’apparecchio perfetto per le tue esigenze sarà davvero semplice grazie ai nostri consigli.

Ed una volta che vi avremo aiutati a trovare quello che stavate cercando vi faremo anche vedere quante possibilità esistono per mettere alla prova il vostro nuovo elettrodomestico. Potrete infatti curiosare nella nostra area riservata alle ricette per creare originali e gustosi succhi di frutta e verdura, tante ricette freschissime ed adatte a qualsiasi stagione, perfette per rimanere in linea ed adottare uno stile di vita sano che vi donerà benessere per tutto l’anno.

Infine abbiamo preparato una serie di articoli nella categoria “consigli e guide” in cui ti aiutiamo a migliorare alcuni disturbi con i succhi vivi

Quali sono le differenze tra un estrattore a freddo ed una centrifuga?

Può essere normale avere, ad un certo punto, le idee un po’ confuse sulle differenze effettive tra una centrifuga ed un estrattore di succo, soprattutto considerando che questo ultimo apparecchio ha fatto il suo ingresso sul mercato da non molto tempo. Comprenderle bene aiuta a dirigersi verso un acquisto consapevole, vediamo quindi i pro ed i contro di entrambi questi elettrodomestici.

Fondamentalmente la centrifuga usa la forza omonima per ottenere centrifugati freschi sia di frutta sia di verdura. Vediamo i pro di questa macchina:

  • Si ottiene un succo molto puro, privo di polpa e fibre e questo è possibile anche utilizzando verdure discretamente compatte e frutta che non si può spremere
  • Alta digeribilità dei centrifugati

I contro della centrifuga invece sono:

  • il calore generato in fase di lavorazione elimina diverse vitamine ossidando i minerali presenti nella frutta e nella verdura inserite
  • pochi nutrienti e nessuna fibra nei centrifugati
  • tendenza alla rumorosità
  • produzione elevata di scarti e conseguenti tempi di pulizia
  • erbe e verdura a foglie non possono essere centrifugate

Vediamo adesso l’altro elettrodomestico analizzato, l’estrattore di succo a freddo. Si tratta di un apparecchio creato per pressare frutta e verdura al fine di estrarre il succo. In apparenza sembra che non sia molto diverso dalla centrifuga ma dopo aver letto i suoi pro e contro avrete ben chiare le differenze tra queste due macchine, vediamo subito i punti di forza dell’estrattore di succo:

  • lavorazione a bassi giri, questo limita il calore e l’ossidazione degli alimenti inseriti mantenendo tutti i loro nutrienti
  • è possibile inserire simultaneamente tipi diversi di frutta e verdura
  • i succhi risultano ancora più digeribili perché non viene incorporata aria durante la lavorazione
  • bassa produzione di scarti e, di conseguenza, pulizia molto veloce
  • possibilità di produrre gelato, sorbetti e passate

A questo punto analizziamo insieme i contro di un estrattore di succo:

  • in realtà non ci sono contro in quanto si tratta di un evoluzione della centrifuga ma se vogliamo essere pignoli possiamo dire che è leggermente più lento ed ecco spiegato il motivo per cui in alcuni locali pubblici  è più facile trovare la centrifuga.

Riassumendo, centrifuga ed estrattore di succo sono due macchine utili, ciascuna con punti di forza e debolezza. Per decidere al meglio è quindi opportuno valutare quali siano i pro che si ritengano irrinunciabili ed i contro che siano un problema effettivo, facendo poi una stima oggettiva di entrambi gli elementi la scelta verrà certamente in automatico.

Infine, entrambi questi elettrodomestici permettono un’assunzione giornaliera di alimenti fondamentali quali verdure e frutta, cibi davvero importanti per il nostro benessere ed il mantenimento di uno stile di vita sano ed equilibrato.

Che vinca il migliore!

Estrattore di succo 

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) consiglia agli individui adulti l’assunzione di almeno 400 grammi di frutta e verdura al giorno, preferibilmente divisi tra due porzioni di frutta e tre di verdura.

Ecco quindi che vengono in soccorso degli elettrodomestici in grado di fornire le giuste quantità giornaliere di vitamine in pochissimo tempo così da assicurare un regime alimentare corretto e facile da seguire.

Questo è il caso dell’estrattore di succo a freddo, apparecchio di ultima generazione ideato proprio per preparare gustosi succhi di frutta e verdura rapidamente ed in modo intuitivo. La caratteristica più importante di questo elettrodomestico è la bassa rotazione delle lame, inferiore a quella standard delle normali centrifughe, caratteristica che consente l’estrazione a freddo del succo mantenendo tutte le proprietà nutritive di frutta e verdura.

Nonostante la facilità di utilizzo,  ha un funzionamento complesso che rende possibile la preparazione perfetta di alimenti liquidi. Le parti principali delle quali è composto questo elettrodomestico sono il motore, la coclea, i filtri e le bocche. Vediamo quindi questi elementi nel dettaglio.

I modelli  più venduti

Vediamo adesso quali sono i tre estrattori di succo a freddo più venduti.

Tra i bestsellers troviamo il Panasonic MJ-L500 Slow Juicer. Tra le caratteristiche che presenta troviamo il sistema di estrazione a bassa velocità con 45 giri al minuto, l’accessorio Frozen per le ricette a base di frutta ghiacciata ed il design compatto.

A seguire abbiamo il Melchioni Family Vega. Questo apparecchio garantisce una bassa velocità di rotazione in grado di non alterare i principi nutrizionali degli alimenti impiegati. In dotazione un contenitore da 300 ml per il succo. La velocità di rotazione è di 55 giri al minuto.

Infine, l’estrattore R.G.V. Juice Art con una velocità di rotazione di 60 giri al minuto è inoltre molto facile da pulire.

 

Estrattore economico ma affidabile: la classifica

Ecco la classifica degli  estrattori più economici che, senza rinunciare all’affidabilità, fanno egregiamente il loro lavoro…

  • Design compatto e semplice da lavare è uno dei modelli più venduti
  • A seguire c’è l’ H.Koenig GSX12 Juicer in acciaio inox e con una potenza di 400W assolutamente da non sottovalutare se volete estrarre vegetali più duri.
  • Allo stesso prezzo abbiamo il Macom 859 Just Kitchen Perfect. Disponibile in colore nero o grigio.
Sale
Macom Just Kitchen 859 Perfect Juice Estrattore Di Succo / Slow juicer a freddo e a lenta...
  • -Estrattore con innovativa bocca larga che permette di inserire frutta e verdura per intero.
  • L’ Ariete 00C017600AR0 Centrika Slow Juicer si usa in modo molto semplice ed è paragonabile ad altri estrattori di prezzo maggiore, non deluderà le vostre aspettative!
Sale

Ora il prezzo si fa interessante….. Scendiamo al di sotto dei 100€

  • Il one Concept SlowJuicer è dotato di una pratica pressa che vi permetterà di spremere gli alimenti fino all’ultima goccia senza il minimo spreco!
Sale
oneConcept Jimmie Andrews • spremiagrumi verticale • slow juicer • 400 W • 60-80...
  • MASSIMA POTENZA: il Jimmy Andrews è lo spremiagrumi perfetto per la produzione di succhi di frutta e verdura. Lo slow juicer riesce a ricavare, con i suoi 400 W di potenza e il metodo di pressatura lenta, molta più frutta rispetto ai normali spremiagrumi.
  • Il Girmi-CE85-estrattore-freddo, sempre al di sotto di 100€ è prodotto dalla Bialetti. Poco rumoroso, è fornito del comodissimo juice cap che permette la miscelazione degli ingredienti già in fase di spremitura.
Sale
  • Sempre più giù,  c’è il Melchioni Family Vega, estrattore a freddo che con i suoi 55 giri al minuto estrae fino al 30% in più di succo.
Sale
Melchioni Family Vega Estrattore a Freddo di Frutta e Verdura
  • Bassa velocità di rotazione per mantenere inalterati i principi nutrizionali degli alimenti

Stiamo arrivando al traguardo…

  • Il Bimar ES55-EU Slow Juicer potente e silenzioso non ha nulla da invidiare ad apparecchi più costosi: la conferma che non è necessario spendere un capitale per poter godere di gustosi succhi di frutta fresca.
Sale
Bimar Estrattore Di Succo A Spremitura Lenta
  • Estrattore di succo per lenta spremitura (55giri/minuto) circa il 30% in più di succo estratto
  • Stesso prezzo ma diverso brand: potrete avere nella vostra cucina il Klarstein Sweetheart Slow Juicer, piccolo ed elegante, che saprà offrirvi ottimi succhi con il massimo della spremitura.
Klarstein Sweetheart • spremiagrumi verticale • mini-setaccio acciaio inox • 150 W • 32...
  • POTENTE: lo Sweetheart è lo spremiagrumi perfetto per la produzione di spremute di frutta e verdura. Con lo slow juicer verticale, grazie suoi 150 W di potenza e la pressa ad elica, si ricava molto più succo rispetto ad altri procedimenti di pressatura.

And the winner is…………………

  • Il vincitore assoluto per economicità è lui: l’RGV Juice Art, è l’estrattore a freddo a 60 giri al minuto che mantiene integri i principi nutritivi di frutta e verdura. Questo estrattore economico è in assoluto IL PIU’ VENDUTO, motivo per cui abbiamo dedicato una recensione che descrive tutto di questa macchina che merita davvero per rapporto qualità prezzo.

Allora, ne avete abbastanza? Non sempre il risparmio non è mai guadagno! È arrivato il momento di scegliere quale estrattore didisucco economico a per voi!

Come funziona un estrattore di succo

Estrattore Hurom H-AA di terza generazione colore silver jpgCome anticipato il motore riveste un ruolo chiave nel funzionamento di questo apparecchio, si divide in due tipi: il motore ad induzione AC ed il motore a spazzole DC. La differenza principale tra queste due tipologie di motore è nella velocità e nel riscaldamento.

A differenza di quanto si potrebbe pensare è preferibile una velocità di rotazione più bassa, questo dato è stato confermato proprio dalle stesse aziende produttrici all’interno dei reparti di ricerca. E’ stato notato, infatti, che la velocità di 40-80 giri al minuto è perfetta sia per la qualità del succo ottenuto sia per il miglior rendimento del motore stesso.

I vantaggi di un motore AC sono evidenti in quanto questo tipo di estrattore di succo a freddo non necessita di manutenzione ed è silenzioso. Dal momento che non ha alcuna parte meccanica di usura la durata dell’apparecchio si allunga e, solitamente, non perde potenza quando viene caricato maggiormente.

Il motore DC a spazzole presenta una potenza inferiore rispetto al motore AC, forse il difetto più evidente di questo tipo di motore è la tendenza a riscaldarsi eccessivamente, soprattutto in caso di utilizzo prolungato. Questo significa anche prevedere una forma di manutenzione ed un riscaldamento del succo estratto.

In caso si preferisca prevedere un budget di spesa contenuto e, di conseguenza, ci si orienti verso un apparecchio con un motore DC sarà sufficiente sceglierne uno che abbia un motore che non superi gli 80-100 giri al minuto proprio per mantenere una velocità controllata.

Esistono tre tipologie di coclee, ovvero:

  • Coclea singola orizzontale
  • Coclea singola verticale
  • Coclea a doppio albero orizzontale

esempio di coclea di un estrattore di succoLa prima coclea citata, quella singola orizzontale, viene attualmente impiegata in macchinari più complessi che prevedono un utilizzo quasi esclusivo di estrazione di succo da verdure a foglia fino alla frutta molto piccola come, ad esempio, i frutti di bosco. E’ inoltre indispensabile per lavorare la frutta morbida.

Una curiosità: questa coclea è stata la prima ad essere installata nei primi modelli di estrattori di succo vivo.

Le coclee verticali si trovano negli estrattori di succo a freddo di ultima generazione in quanto sono universalmente ritenuti migliori per l’utilizzo in cucina essendo poco ingombranti. Questa tipologia di coclea presenta solitamente un design accattivante e contemporaneo, unico svantaggio: la pulizia risulta più scomoda.

Le coclee verticali si trovano in due varianti, quella a lama singola e quella a doppia lama. Questo ultimo tipo presenta una resa ancora migliore in quanto spinge il frutto o l’ortaggio verso il basso facilitando così l’estrazione del succo.

Negli estrattori con coclea verticale è presente anche un tappo in fondo al recipiente, in questo modo gli estratti risultano più gustosi e ben mescolati. In caso però si acquistasse l’estrattore principalmente per le verdure a foglia, sarebbe preferibile optare per un apparecchio con coclee orizzontali in quanto hanno una resa migliore di quelli con coclee verticali.

L’ultimo tipo di coclea sopra citata, a doppio albero orizzontale, è probabilmente più indicata per l’uso professionale in quanto il prezzo dell’apparecchio è decisamente più alto rispetto agli altri modelli e questo anche per l’acciaio inox chirurgico di cui questi estrattori sono fatti. Le coclee a doppio albero orizzontale hanno la miglior resa ed un’importante varietà di utilizzo.

Gli estrattori presenti attualmente sul mercato possono avere i filtri costituiti da 2 materiali differenti:

  • Filtro classico
  • Filtro in Ultem o Tritan

Il filtro classico è fatto di plastica ed è la tipologia più utilizzata in quanto consentono un prezzo decisamente vantaggioso e la produzione di succhi più gustosi. Dall’altra parte i filtri classici sono solitamente più soggetti a rotture e malfunzionamenti.

Il filtro in Ultem o Tritan è simile a quello classico ma è costruito con un tipo di plastica più resistente. Questa caratteristica rende gli estrattori che lo hanno in dotazione di essere più costosi ma anche molto più resistenti dei primi da un punto di vista dei filtri.

estrattore kuvings c9500 filtriTutti gli estrattori sul mercato vengono venduti completi di alcuni accessori che servono per alcuni tipi di ricette, in particolare nella confezione troverete filtri a maglie larghe e filtri a maglie fini grazie ai quali potrete decidere il tipo di succo da estrarre.

Se pensate di acquistare un estrattore di succo a freddo di tipo professionale magari per il vostro bar o ristorante, potete contare sulle bocche larghe, bocche entrate in commercio alla fine del 2014. Esse permettono l’inserimento della frutta e della verdura intera evitando, così, la noiosa operazione del taglio in pezzi più piccoli.

E’ bene sottolineare che è importante evitare di utilizzare questi estrattori per più di 30 minuti consecutivi per evitare il rischio di surriscaldamento.

Per chi è adatto 

L’utilizzo di un estrattore è particolarmente indicato per chi non riesce ad integrare, nella propria dieta, il giusto apporto di vitamine e Sali minerali che solo il consumo regolare di frutta e verdura può garantire.

I ritmi frenetici quotidiani, infatti, non sempre si conciliano facilmente con regime alimentare equilibrato e sano. A volte la pausa pranzo è troppo ridotta, a volte, invece, non si ha il tempo di fare la spesa con calma scegliendo le verdure e la frutta di stagione.

L’estrattore di succhi è perfetto anche per chi soffre di problemi digestivi ma, al tempo stesso, vuole assumere sufficienti porzioni di frutta e verdura. Mentre la digestione di un frutto si completa in circa tre ore, il succo dello stesso frutto può essere facilmente digerito in appena 15 minuti.

Il costo medio 

Prima di pensare al costo, conviene ponderare il reale utilizzo che si intende farne. Questo dato, infatti, determinerà in modo automatico la tipologia e quindi il budget da investire.

Esistono tre fasce di prezzi, una fascia economica, una media ed infine una fascia alta. Orientativamente gli estrattori che rientrano in una fascia economica hanno un prezzo entro i 200,00 euro, quelli in fascia media dai 200,00 ai 300,00 euro e quelli in fascia alta oltre i 300,00 euro.

Partiamo subito dalla fascia alta. E’ consigliabile acquistare un prodotto che rientri in questa fascia in caso se ne faccia un uso professionale e se siamo alla ricerca di un apparecchio che si possa classificare meglio come robot da cucina oltre che estrattore di succo.

La fascia economica va bene per chi ha la voglia di prepararsi dei gustosi succhi in pochissimo tempo contando su un apparecchio affidabile, compatto ed indubitabilmente conveniente per il proprio portafoglio.

La fascia media, infine, forse è quella da preferire se si ha la volontà di fare un piccolo investimento a riguardo, ovvero avere la certezza di poter contare su un apparecchio più che affidabile, longevo e costruito con materiali BPA Free.

 

 


Centrifuga

La centrifuga è un elettrodomestico ideato specificatamente per sminuzzare frutta e verdura sfruttando, appunto, la forza centrifuga e produrre quelli che vengono comunemente chiamati centrifugati.

Questo apparecchio è dotato di una lama piatta che fa roteare gli alimenti inseriti molto velocemente, lama che è in grado di separare quindi la polpa dal succo il quale viene raccolto in un cestello. Il centrifugato invece viene versato direttamente nel bicchiere.

Sul mercato sono presenti molti modelli di questo elettrodomestico. La prima divisione importante è da fare a seconda dell’uso che se ne intende fare, uso che può essere domestico o professionale.

Altra importante distinzione è tra le centrifughe integrate in un robot da cucina e gli apparecchi specifici pensati solo per questa funzione. Nel primo caso solitamente la potenza della funzione non è molto potente, caso contrario per l’altro tipo proprio perché si tratta di apparecchi costruiti esclusivamente per centrifugare frutta e verdura.

I tre modelli più venduti

Il primo bestseller è il modello HR1869/80 della Philips. Questa macchina ha un tubo di inserimento di ben 85 mm, questo significa la possibilità di inserire frutta e verdura intere senza quindi perdere tempo a tagliare. Ha una funzione molto comoda che consente la pulizia solamente in un minuto. Infine ha due velocità, una per gli alimenti duri ed un’altra per quelli morbidi.

La seconda centrifuga più acquistata è sempre della Philips, il modello HR1871/70 Avance Collection. Questa macchina ha le stesse caratteristiche della precedente, in più ha una potenza di motore superiore ovvero 1000W ed un sistema di pulizia rapido grazie al setaccio liscio.

Infine troviamo una macchina prodotta dall’azienda Aigostar, il modello MyFrappe Black 30IMX. Questo apparecchio presenta un ottimo rapporto qualità/prezzo, tra le caratteristiche principali abbiamo la doppia velocità, un tubo di inserimento di 75 mm che permette l’inserimento di una mela intera e componenti BPA Free.

I tre modelli più economici

Vediamo ora i modelli più economici presenti attualmente sul mercato. Tutti e tre i modelli descritti hanno un prezzo di circa 30,00 euro e quindi rientrano nella fascia di budget più conveniente.

In prima posizione troviamo una macchina prodotta dall’azienda Princess, il modello 202040. La ditta produttrice è olandese e garantisce un apparecchio con due velocità e dotato di un contenitore per il succo ed un recipiente per la polpa.

A seguire abbiamo il modello ZHC46 prodotto dall’azienda Zephir. Il serbatoio ha una capienza di un litro e presenta due velocità più la modalità PULSE, funzione molto comoda.

Infine, segnaliamo tra i modelli più economici quello della Tristar, modello SC2284. Questo apparecchio ha sia il corpo sia le lame in acciaio Inox e, come anche gli altri apparecchi sopra citati, presenta due velocità per un migliore utilizzo.

I modelli più venduti

SaleBestseller No. 1
Aicok Centrifuga Frutta, Estrattore di Succo, Centrifuga per Frutta e Verdura con Quick Clean...
  • ✔Centrifuga di Succo: Centrifuga che cattura ogni singola goccia di frutta e verdura grazie all'elevata potenza e al concetto del setaccio riesce ad estrarre il 20% in più di succo e il 30% in più di vitamine rispetto ad un normale spremiagrumi in modo facile e veloce.Con la centrifuga a bocca larga da 65 mm, consente di inserire anche frutta e verdura di grosse dimensioni come mele, carote e senza pretagliare.
SaleBestseller No. 2
SaleBestseller No. 3
SaleBestseller No. 4
Aigostar MyFrappe Black 30IMX - Centrifuga ed Estrattore di Succo e verdura SemiProfessionale...
  • 【MACCHINA PROFESSIONALE】 Questo modello è stato progettato con materiali di alta qualita', BFA FREE e materiali alimentari in acciaio inox 304. Il micro-mesh e il disco di taglio sono entrambi in acciaio. Questo spremiagrumi riesce ad estrarre il 20% in più di succo e il 30% in più di vitamine di un normale spremiagrumi.
SaleBestseller No. 5
SaleBestseller No. 6
Severin ES 3566 Centrifuga Professionale Inox, BPA Free, Motore Silenzioso
  • Motore professionale raffreddato ad aria con rotazione fino a 19.000 giri
SaleBestseller No. 7
Philips HR1855/70 Centrifuga per freschi succhi di frutta e verdura con QuickClean pulisci...
  • Centrifuga fino a 2,5L di succo alla volta con il minimo sforzo!
SaleBestseller No. 8
SaleBestseller No. 9
SaleBestseller No. 10
Bosch MES25A0 Centrifuga, 2 Litri, 700 Watt, Bianco/Nero
  • Motore ad elevata potenza e prestazione: 700 W

Come funziona ?

Per spiegare in modo semplice come funziona la centrifuga basti pensare ad uno spremiagrumi. Il funzionamento alla base è il medesimo, la differenza sostanziale sta nel fatto che la prima riesce a spremere frutti come pere e mele o, più in generale, frutti che non possono essere spremuti.

L’altra caratteristica rilevante è che le centrifughe riescono a spremere anche le verdure riuscendo così ad ottenere gustosi e freschi centrifugati di queste due tipologie di alimenti.

Vediamo più nel dettaglio come si utilizza questo elettrodomestico. Prima di tutto, come per qualsiasi altro apparecchio, è necessario verificare sia correttamente collegato ad una presa di corrente e che si trovi in una posizione adatta su un piano stabile.

Si inserisce quindi la frutta e la verdura direttamente nel tubo che caratterizza la maggior parte delle centrifughe e si preme il pulsante di accensione o START. A seconda del modello sarà necessario o meno sbucciare gli alimenti prima di inserirli nel tubo. Unica eccezione sono gli agrumi in quanto la buccia risulta comunque troppo amara per essere gustata.

Non appena si avvia il motore gli alimenti inseriti vengono spinti nella parte inferiore del tubo grazie ad uno stantuffo azionato a mano. Il centrifugato esce praticamente in contemporanea rispetto a questa azione, alcuni modelli hanno in dotazione anche il contenitore per raccogliere il succo.

Vediamo ancora più nel dettaglio come funziona il meccanismo di questo elettrodomestico. Per spremere al meglio gli alimenti, infatti, non è sufficiente solo far roteare gli alimenti con la forza centrifuga. E’ presente anche una vaschetta nella parte superiore che inizia anch’essa a girare.

Tra il tubo nel quale bisogna inserire la frutta e la verdura e questa vaschetta è presente una specie di grattugia a maglie molto strette che ha la funzione di sminuzzare gli alimenti prima che passino, velocemente, nella vaschetta.

Questo insieme di meccanismi e movimenti velocissimi fa sì che il succo contenuto in ortaggi e frutti schizzi letteralmente fuori da essi grazie proprio alla forza centrifuga.

La polpa, infine, viene trattenuta dalla vaschetta grazie ad una rete specifica per l’uso che, invece, fa fuoriuscire le particelle di succo. La polpa può essere anche utilizzata in altri modi per le vostre ricette.

A chi è adatta ?

I succhi di frutta e verdura sono gustosi e, inoltre, rappresentano un valido modo di assumere un buon apporto di vitamine. Sono inoltre perfetti soprattutto durante i mesi più caldi in quanto sono dissetanti e rinfrescanti. I centrifugati in particolare possono venire usati a scopi disintossicanti, dimagranti e depurativi. Vediamo quindi per chi è stato pensato questo apparecchio.

Questo elettrodomestico è perfetto per chi voglia o necessiti seguire uno stile di vita sano o una dieta alimentare per motivi di salute o, più in generale, per raggiungere un buon livello di benessere.

Grazie a questo apparecchio, infatti, è possibile estrarre solamente la parte più nutriente di frutta e verdura ovvero proprio vitamine e Sali minerali raccomandati in un regime alimentare salutare. La polpa, infatti, contiene calorie e pochissime sostanze benefiche.

La centrifuga è perfetta anche per chi desideri sperimentare varie ricette anche a base di verdura e frutta tipo pere, mele e frutti di bosco, impossibili da spremere con lo spremiagrumi. Potrete quindi usare la fantasia per creare gustosi centrifugati a base dei vostri ortaggi preferiti.

Infine, questo elettrodomestico non può mancare nella cucina di vegani e crudisti.

Quanto costa e quale modello scegliere?

Questo tipo di elettrodomestico ha un vantaggio importante rispetto ad altre tipologie simili: il prezzo. In generale, infatti, si tratta di un apparecchio abbastanza economico, adatto a diversi tipi di budget.

I modelli base, più semplici partono anche dai 30,00 euro mentre quelli più sofisticati che prevedono anche maggiori funzioni hanno un prezzo che va dai 60,00 ai 100,00 euro, alcuni modelli possono avere anche prezzi più alti.

Chiaramente optando per una macchina più costosa si potrà contare su un’ottimizzazione dei tempi di estrazione, una maggiore silenziosità ed una quantità di succo estratto più alto a parità di ingredienti inseriti.

Per scegliere al meglio l’apparecchio migliore per le proprie esigenze è necessario valutare gli elementi principali che caratterizzano le centrifughe presenti sul mercato, vediamo insieme quali siano questi fattori:

  • Silenziosità e consumo energetico
  • Dimensioni della macchina
  • Potenza del motore
  • Manutenzione
  • Tipi di velocità

In caso, soprattutto, si abbia intenzione di utilizzare l’apparecchio molto spesso è importante scegliere una centrifuga abbastanza silenziosa e che preveda un ridotto consumo energetico mentre è in uso, in questo modo sarà possibile ridurre i costi della bolletta.

Le dimensioni del tubo sono importanti, più questo sarà capiente meno sarà necessario tagliare a pezzi più o meno ridotti la frutta e verdura che si va ad inserire, in questo modo gustare un buon centrifugato fresco sarà ancora più veloce.

La potenza del motore è essenziale, soprattutto in caso di utilizzo quotidiano. Scegliendo, infatti, una macchina di qualità troppo bassa il rischio di guasti sarà maggiore. Altro elemento da considerare è la robustezza del filtro che serve per trattenere la polpa.

E’ consigliabile optare per un apparecchio che sia facile da smontare completamente per la pulizia, meglio ancora se si sceglie un modello le cui parti possono essere messe in lavastoviglie in modo da velocizzare i tempi di pulizia e manutenzione.

I modelli presenti sul mercato possono presentare diversi tipi di velocità, questo è un fattore da considerare in caso si abbia l’intenzione di usare molti tipi di frutta e verdura che prevedono, di conseguenza, tipi di velocità diversi tra loro.

L’ultimo elemento da valutare è il budget che si intende investire incrociando questo dato con le esigenze di utilizzo che si intende fare di questo elettrodomestico.

 

Dove è possibile acquistare una centrifuga?

Come è stato evidenziato sono presenti moltissimi modelli sul mercato, adatti sia ad uso domestico sia ad uso professionale, caratterizzati da funzioni base e funzioni plus. Abbiamo anche spiegato come fare un acquisto consapevole che concili esigenze di utilizzo e budget previsto.

Certamente acquistando in negozi online come Amazon ed altri è possibile contare su un’ampia scelta, è inoltre possibile leggere recensioni di ogni singolo articolo e farsi comodamente recapitare a casa il prodotto spesso senza alcuna spesa di spedizione. Se si decide di acquistare proprio su Amazon.it si potrà fare affidamento all’impeccabile servizio ed assistenza clienti che caratterizza da tempo questa grande azienda.

Non rimane quindi che scegliere il modello perfetto per voi grazie ai nostri consigli ed iniziare a gustare freschi e gustosi centrifugati della verdura e della frutta che preferite.


Spremiagrumi

Uno degli utensili, presenti nelle nostre cucine, spesso troppo sottovalutato è lo spremiagrumi. Contrariamente infatti a quanto esiste nell’immaginario di tutti, questo utensile è presente sul mercato in molte forme, colori fino ad arrivare ad usi diversi e tipologie.

Dimenticate i modelli di plastica scadente che si trovano sempre sugli scaffali dei supermercati, scegliendo con attenzione scoprirete di poter acquistare un utensile molto comodo e, al tempo stesso, che sia un vero e proprio oggetto di design.

Oltre ai modelli manuali ormai sul mercato si trovano anche moltissimi tipi di modelli elettrici, soluzione davvero comoda per gustare, in pochissimo tempo, bevande squisite e dissetanti. Soprattutto se si intende consumare prevalentemente gli agrumi questo prodotto è perfetto anche da un punto di vista del budget rispetto a centrifughe ed estrattori di succo.

Se quindi state pensando di acquistare uno spremiagrumi e, giustamente, volete raccogliere le informazioni giuste per fare un acquisto perfetto continuate a leggere, di seguito troverete una vera e propria guida che vi porterà a trovare il prodotto migliore per voi.

Oltre al classico spremiagrumi, elettrico o manuale, è presente sul mercato anche uno spremi melograno. Di fatto si tratta di un utensile per la spremitura manuale di melograni (ma anche di altri agrumi). In questo caso lo sforzo dell’operazione è ridotto proprio grazie ad un meccanismo che si basa su una leva che rende più agevole l’azionare il meccanismo stesso di spremitura.

I tre modelli più venduti

Tra i modelli di spremiagrumi elettrico presenti sul mercato segnaliamo i tre più venduti al momento, vediamo quindi quali siano.

Il primo modello è fabbricato da Bosch, il MCP3000. Il prezzo è decisamente competitivo, questo apparecchio è fatto di plastica ed è mediamente potente.

Di seguito troviamo il modello 22760-56 Classics fabbricato da Russell Hobbs. Questa macchina presenta alcuni importanti punti di forza quali la buona potenza del motore, il corpo di acciaio inox, il beccuccio antigoccia e la rotazione bi-direzionale per estrarre ancora più succo.

Infine abbiamo il modello AGR80 di H.Koenig, il prezzo è superiore ma l’apparecchio è di sicuro interesse in quanto presenta molti vantaggi. Ha il braccio in acciaio con presa ergonomica, il sistema antigoccia, il versamento del succo direttamente nel bicchiere, un’ottima potenza. Tutti i componenti possono essere lavati in lavastoviglie.

I tre modelli più economici

Uno dei modelli più economici presenti sul mercato è,  probabilmente, lo spremiagrumi BLACK DECKER CJ200-QS, per un costo di meno di 10,00 euro. Ha comunque una potenza sufficiente e, in aggiunta, l’inversione automatica del senso di spremitura.

Troviamo poi il Tristar CP-2251, modello semplice e senza pretese, è particolarmente indicato per le spremute di limoni ed arance, la potenza del motore è sufficiente ma non potente.

L’ultimo modello economico che citiamo è il ZHC443 prodotto dall’azienda Zephir. A dispetto del prezzo vantaggioso, questo apparecchio è discreto in quanto ha in dotazione la rotazione in senso orario ed antiorario, un buon motore e la fuoriuscita del succo direttamente nel bicchiere.

I tre spremiagrumi a leva più venduti

Vediamo ora gli spremiagrumi a leva, gli utensili sopra citati che servono anche per spremere i melograni, più venduti al momento e che, quindi, rappresentano un ottimo connubio tra qualità e prezzo.

Iniziamo dallo spremiagrumi professionale a leva di alta qualità Original Luma Land, un prodotto robusto, stabile e che non necessita di alcuna manutenzione. Il design è accattivante ed i componenti possono essere inseriti nella lavastoviglie per una maggiore comodità.

Un altro modello bestseller è il modello prodotto dalla ditta Excelvan. Il corpo ed il piedistallo sono in ghisa e sono entrambi molto facili da pulire.

Infine troviamo, tra i modelli più venduti, lo spremiagrumi spremi melograno a lava da banco professionale prodotto da Eva Collection. Il materiale di cui è fatto è ghisa, acciaio verniciato ed inox, questo apparecchio è stato pensato per l’utilizzo professionale da banco.

Come funziona?

Come già anticipato esistono due tipologie principali di questo utensile, il manuale e l’elettrico. I modelli manuali sono quelli che conosciamo tutti fin da bambini, quello che fa la differenza in questo caso sono soprattutto i materiali ed il design.

I modelli elettrici, invece, sono dei veri e propri piccoli elettrodomestici, semplici nell’utilizzo ma complessi nella composizione. Soprattutto chi si orienta verso la versione elettrica è fondamentale che consideri una serie di caratteristiche per scegliere al meglio.

Ma come funziona questo apparecchio? Vediamolo insieme nel dettaglio.

Prima di tutto possiamo dire che uno spremiagrumi elettrico è composto da un corpo di materiale metallico (o plastica), corpo che contiene il motore e collegato alla punta roteante che, di fatto, serve per spremere l’agrume.

Spremere gli agrumi è veramente facile ed intuitivo, è sufficiente, infatti, poggiare, ad esempio, un’arancia e fare una leggera pressione la quale innesca il meccanismo elettrico, a questo punto l’arancia inizierà a girare.

In pochissimo tempo, quindi, avrete un bicchiere di succo freschissimo da preparare in ogni momento, ogni volta che lo vorrete

A differenza dei modelli dedicati all’uso domestico quelli professionali prevedono l’inserimento degli agrumi direttamente nella macchina, il succo viene versato direttamente nel bicchiere che va posto sotto la macchina stessa.

Usando uno spremiagrumi professionale, quindi, è sufficiente premere il pulsante di avvio START per avere, in pochissimo tempo, la spremuta fresca. L’unico accorgimento utile è quello di lavare bene le arance prima di inserirle nell’apposito spazio.

Per chi è pensato?

Sicuramente i modelli professionali sono assolutamente consigliati per chi abbia un’attività di tipo ristorativo come un bar perché si possono preparare spremute fresche per i propri clienti senza sporcarsi le mani in quanto, durante la spremitura, l’agrume non si sposta.

I modelli domestici, invece, sono particolarmente indicati per chi voglia assumere, in modo costante, vitamine fondamentali per la propria salute in brevissimo tempo. Basti pensare all’importanza della vitamina C contenuta nelle arance e che, soprattutto nei mesi invernali, protegge da fastidiosi raffreddori.

Questo prodotto è perfetto anche per chi adora le spremute di frutta, magari gustandole insieme a dei fragranti biscotti a colazione. Bere ogni mattina una spremuta di agrumi è certamente un’ottima abitudine tipica di qualsiasi regime alimentare corretto e volto al raggiungimento del benessere quotidiano.

E se avete, magari abbandonato in un cassetto, uno spremiagrumi manuale di bassa qualità, mettetelo da parte e continuate a leggere questa guida, alla fine sicuramente avrete un’idea ben precisa di quale prodotto acquistare in linea con le vostre esigenze.

Infine, basti pensare al risparmio economico che si può ottenere. Non sarà più necessario, infatti, acquistare la spremuta del vostro succo preferito in un bar, bevanda tra l’altro abbastanza costosa. Potrete gustarne una ogni volta che vorrete, in breve tempo e senza tirar fuori un euro se non per l’acquisto della semplice materia prima.

Quanto costa e quale modello scegliere

Rimanendo nell’ambito degli spremiagrumi elettrici è possibile scegliere tra diversi modelli presenti sul mercato e, di conseguenza, individuare anche il vostro budget di riferimento. Vediamo però quanto costa, mediamente, questo piccolo elettrodomestico.

I modelli attualmente venduti presentano un prezzo che può variare da circa 10,00 euro fino anche a circa 50,00 euro ed oltre soprattutto considerando le macchine ad uso professionale. E’ possibile quindi constatare immediatamente che si tratta di un prodotto davvero alla portata di tutti.

Ma quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione prima di procedere all’acquisto di questo elettrodomestico? Come scegliere, quindi, la macchina migliore per le proprie esigenze? Vediamo insieme tutti i dettagli in modo da comprendere al meglio tutti gli elementi a riguardo.

Le caratteristiche da valutare sono:

  • La potenza del motore
  • Livello di rumorosità
  • Capienza del cestello

Come per tutti gli elettrodomestici, piccoli o grandi, anche per questo tipo la potenza del motore è una discriminante importante per la scelta perché, anche da sola, distingue un apparecchio buono, destinato a durare ed uno che non si rivelerebbe, nel tempo, un buon acquisto.

Si consiglia di valutare apparecchi con una potenza di circa 60W, in questo modo si avrà la tranquillità di acquistare un prodotto all’altezza delle aspettative, viceversa si correrebbe il rischio di dover prevedere una manutenzione più accurata e di dover, in ogni caso, prevedere un po’ di fatica quando si utilizza.

Il livello di rumorosità o silenziosità è importante, pensate infatti a prepararvi una spremuta appena svegli magari alle 6.30 del mattino, a seconda della rumorosità prodotta si correrebbe il rischio di svegliare i vicini!

La capienza del cestello è da considerare bene soprattutto se si desideri preparare grandi quantitativi di spremuta. Altro elemento è anche il filtro, se per esempio si hanno bambini è meglio optare per un modello che abbia questo pezzo con grate più strette perché, solitamente, i bambini preferiscono bere spremute e succhi ben filtrati.

Fondamentale anche calcolare lo spazio effettivo a disposizione dedicato allo spremiagrumi, chiaramente in caso di problemi in tal senso sarà meglio optare per modelli molto compatti. In generale è sempre meglio che la macchina abbia dei gommini antiscivolo per renderla maggiormente stabile.

Altri piccoli elementi che possono far la differenza a livello di scelta e soddisfazione sono il dispositivo antigoccia che si trova, però, solo in alcuni modelli, questo plus impedisce che delle gocce “di troppo” sporchino le superfici. Altri elementi sono il beccuccio che veicola il succo nel bicchiere ed il materiale di cui è composto l’apparecchio ed i suoi componenti.

Infine, esistono sia modelli che prevedono il versamento del succo direttamente nel bicchiere ed altri che, invece, lo veicolano in un contenitore estraibile.

 

 

Dove acquistarlo?

Se volete garantirvi le offerte migliori ed un’ampia scelta conviene acquistare il vostro modello di spremiagrumi su uno store online. Amazon, ad esempio, ha una validissima assistenza clienti, prezzi davvero molto competitivi rispetto ai competitor e, non meno importante, la possibilità di contare molto spesso sul servizio di spedizione gratuita.

Acquistando quindi su internet su un sito come Amazon potrete ricevere comodamente a casa l’apparecchio ordinato, senza dover subire traffico o ricerca di parcheggio. Anche in caso di inconvenienti inerenti spedizione o prodotto potrete contare sulla famosa assistenza della grande azienda di commercio online.

Le ricette

Avete acquistato, dopo aver letto i nostri consigli magari, l’estrattore di succo a freddo perfetto per voi e le vostre abitudini oppure una centrifuga. Dopo aver letto attentamente il libretto delle istruzioni ed aver tentato i primi, divertenti, esperimenti adesso vi è venuta voglia di mettervi alla prova testando diverse ricette a base della frutta e verdura che preferite.

Benissimo, siete nel posto giusto!

Avrete infatti la possibilità, proseguendo nella lettura, di scoprire le migliori ricette dedicate agli estrattori di succo. Potrete a breve preparare dei gustosi ed originali succhi sia per voi stessi sia per il piacere dei vostri amici ed invitati.

A vostra disposizione, infatti, molte ricette per estrattori da provare in qualsiasi momento dell’anno, ricette basate proprio su ortaggi e frutta di stagione per il vostro benessere ma anche il vostro portafoglio.

Vedremo insieme come preparare un freschissimo estratto di fragole fresche, un succo di spinaci, carote e sedano, perfetto per purificarsi dalle tossine accumulate fino a preparati più originali come il succo di pesche, mele e zenzero.

Allora cominciamo subito questo viaggio nel gusto e nel benessere, le ricette migliori  vi aspettano!

Siamo giunti al termine di questa presentazione sui 3 principali elettrodomestici per produrre un ottimo succo. Se vuoi approfondire puoi consultare le nostre guide all’acuisto: