Curare la diarrea con i succhi vivi | i consigli di Dr Frank

Curare la diarrea con i succhi vivi

Nonostante il tabù che porta con sé e ci porta ad evitare di parlarne, la diarrea è uno dei disturbi dell’apparato gastroenterico più diffusi nella popolazione generale e l’assunzione di particolari tipi di succhi vivi può aiutarci a stopparla immediatamente o quantomeno velocizzarne la guarigione.

Le cause possono essere di tipo batterico, virale, dovute ad infezioni parassitarie oppure espressione di processi patologici più gravi quali allergie alimentari, Morbo di Chron, diverticoliti, per cui si consiglia sempre di ascoltare l’opinione di un medico.

Ma una volta escluse patologie che meriterebbero maggiore attenzione ed appurato che ci troviamo davanti un  semplice e transitorio “problemino”, come facciamo a farlo passare? Semplice, ci pensano i succhi vivi!

Qualche consiglio alimentare per curare la diarrea

In quei momenti, la maggior parte delle persone evita di mangiare. Niente di più sbagliato! Bisognerebbe assumere cibo spesso e in piccole quantità.

Evitare assolutamente i cibi dolci può essere un’altra ottima soluzione, in quanto lo zucchero attrae fortemente l’acqua all’interno del tubo digerente, favorendo la diarrea. Altri alimenti da cui tenersi fermamente alla larga sono i legumi (in particolare fagioli e piselli), cipolle, caffé e tutto ciò che contiene cafferina, in quanto tutti questi alimenti vanno ad irritare il nostro intestino.

I cibi che invece apportano i maggiori benefici al nostro disturbato intestino sono tutti quegli alimenti di consistenza soffice, come riso e derivati, passati e vellutati di verdure. Ovviamente il vero condottiero nella lotta al nostro disturbo (suona male ma è così) è lo yogurt, in quanto possiede diversi batteri “buoni”, che possono rimettere in sesto una flora batterica intestinale in difficoltà.

I succhi vivi possono darci un valido aiuto

Se abbiamo la diarrea, in linea generale, i succhi di frutta sono assolutamente da evitare. Ma al contrario ci sono alcuni succhi vivi che possono davvero rivelarsi un toccasana:

– Le carote, le rape, lo zenzero, il sedano e il finocchio hanno ottime proprietà antisettiche: permettono il corretto ripristino della flora batterica intestinale, nonché una rapida risoluzione di eventuali infezioni.

– Le banane, che hanno già di per sé la fama di miracolosi “astringenti”, si rivelano un formidabile alleato in quanto hanno un effetto rilassante sulla muscolatura gastrica e intestinale ed aiutano ad assorbire l’acqua.

– Gli spinaci

– I mirtilli svolgono anch’essi un’efficacissima funzione antisettica, grazie all’alta concentrazione di tannino ed antocianine, impedendo che i batteri patogeni possano installarsi ulteriormente a livello della parete intestinale.

Ecco alcune ricette vincenti da realizzare con un estrattore di succo:

  • 2 carote e 6 gambi di sedano
  • 1 bulbo di finocchio e 1 tazza di mirtilli rossi
  • 4 gambi di sedano, 1 mazzetto di spinaci, 1 bulbo di finocchio
  • 2 carote, 1 mazzetto di spinaci, 1 cubetto di radice di zenzero
  • Succo vivo alla banana

Con questi semplici ingredienti variamente combinati, è possibile creare dei succhi vivi che possono aiutarci a liberarci definitivamente di questo imbarazzante problema!

Ti potrebbe interessare anche:

I 3 principali elettrodomestici per ottenere succhi: estrattori, centrifughe e spremiagrumi

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply