Estrattore RGV - il più venduto ed il più economico

Estrattore RGV- Recensione, Prezzo ed Opinioni

L’estrattore RGV juice art è il modello più venduto. Perchè è economico ma affidabile, e perchè non ingombra la cucina. E’ da poco uscito il modello superiore che si chiama Juice Art Plus e promette lo stesso successo del suo predecessore, forse anche di più visto che ha delle caratteristiche che lo rendono più rapido nell’utilizzo grazie al tubo di alimentazione più largo.

estrattore rgv juice art plus

        RGV Juice Art Plus

estrattore rgv juice art

                        RGV Juice Art

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Basta, non ne posso più: portamene uno che costa poco e ti prometto che provo”. Non appena ho sentito queste parole ho capito di aver vinto. Piccolo passo indietro. Sono mesi che cerco di convincere mio padre a comprarsi un estrattore per succhi vivi: lui comincia ad avere una certa età e gli farebbe bene mettere in un bicchiere tutte le qualità di frutta e verdura. Il fatto è che mio padre è un po’ tirchio: gli voglio bene ma non saprei come altro descriverlo… Alla fine, una settimana fa, ha ceduto. “Portamene uno che costa poco e ti prometto che provo” ha detto. Lui non sapeva che nella mia testa s’erano già messe a lampeggiare due parole come un’insegna luminosa: estrattore RGV, estrattore RGV! Esatto, perché se si parla di estrattori economici la soluzione migliore è l’RGV Juice Art.

E così il giorno dopo mi sono presentato a casa sua con l’estrattore e relativo scontrino. “Avevi promesso”, gli ho ricordato puntandogli il dito contro. Mio padre ha afferrato lo scontrino e mi ha lanciato un’occhiata diffidente: “E questo apparecchio fa tutte quelle cose miracolose che dici tu nonostante questo prezzo?” Gli ho sorriso e ho risposto: “Sì, le fa. Volevi un estrattore economico? Eccolo”.

 juice-art-part1

Estrattore RGV JuiceArt: buone qualità a buon prezzo

L’estrattore di succo RGV Juice Art coniuga economicità, praticità e qualità. Il suo motore 400 watt spreme frutta e verdura a freddo a 60 giri al minuto mantenendo così intatte le proprietà nutritive e depurative. È più resistente dei suoi concorrenti di fascia economica, se la cava benissimo con i frutti morbidi ed è stato progettato per tenere separati succo e materiale di scarto, che escono nello stesso momento ma da due fori diversi. Nella confezione dell’RGV estrattore Juice Art c’è tutto quello che serve: dal filtro ai beccucci per l’uscita degli scarti e del succo. Inoltre, il recipiente ha la capienza di un litro e dispone di pratiche tacche di misurazione. La versione Plus con condotto di alimentazione da 75mm (cioè consente di inserire una mela intera..mica male!) consente di preparare anche i sorbetti acquistando a parte il filtro cieco (separatore polpa).

 

Volete sapere come è andata a finire con mio padre? È andata a finire che l’ho convinto. Ieri sono andato a trovarlo e mi ha preparato un succo vivo niente male.

RGV estrattore juice art e juice art Plus sono due macchine entrambe valide ed economiche e secondo me la versione migliore è quella col tubo largo,  per una questione di comodità. Sono distribuite da una serissima azienda che ha alle spalle decenni di attività nel campo della commercializzazione di attrezzature professionali sebbene questa sia una linea domestica (ma affidabile) e possono essere acquistati su Amazon a buon prezzo. Provare per credere!


Altre recensioni che potrebbero interessarti:

Salva

Salva

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply